La profezia dell’armadillo

Il fatto che Zerocalcare sia un autore formidabile è sotto gli occhi di tutti. Le sue storie autobiografiche sono divertentissime e il caso di condividere la sua età anagrafica (e pure lo stesso background culturale) fa sì che mentre leggo le sue storie mi sembra di parlare con un amico che conosco da una vita. Appena iniziato il libro avevo il sospetto che fosse sottotono, che facesse meno ridere delle sue strisce (ma in ogni caso, mi sarebbe andato bene così: almeno ho contribuito a finanziare un artista che regala a me e al mondo una serie di capolavori, settimana dopo settimana). Poi ho capito. L’ho capito quando non sono riuscito a staccarmi dal volume fino a quando non sono arrivato in fondo. Qui il fatto di non far ridere ad ogni tavola non è un discorso di essere sottotono: stiamo invece parlando di una cosa diversa. Non sono strisce di ridere, che ogni tanto riescono ad evocare un accenno di malinconia. Qui stiamo parlando di drammi, di tristezza, di spaesamento, a tratti di impotenza. E nonostante questo, si riesce pure a ridere.
Tutto il libro è articolato in brevi storie autoconclusive, lunghe poche tavole (max 5, ma nella maggior parte si tratta di 2-3 tavole) tenute insieme da un unico filo conduttore. E vabbè, a me poi è venuta la tristezza quando sono arrivato alla fine, proprio a causa di quell’unico filo conduttore.
Emblematica è la tavola relativa alla spiegazione di che cos’è la profezia dell’armadillo, come la tavola finale.
E su, còmpratelo: costa poco, si legge in fretta, ma ci vuole molto a dimenticarsene.

Advertisements
Tagged ,

One thought on “La profezia dell’armadillo

  1. […] e coinciso: f*ttuto capolavoro. “La profezia dell’armadillo” era (è) fantastico. Questo qui è ancora meglio. Concedetevi un paio d’ore di puro […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s