Tag Archives: disney

Il grande Splash

il_grande_splashIrruento, psichedelico, assurdo, spassosissimo: bastano questi aggettivi per definire questa saga dei paperi?
Si parte con un mistero da risolvere, rottura della quarta parete, riferimenti meta come se piovesse (e la storia è stata scritta quando ancora si doveva coniare il termine meta).
E Nonna Papera buonista, Nonno Bassotto che parla delle realtà parallele, Ciccio che crea superbigné, Paperino in tenuta da bagno, Paperina che non smette di leggere.
Ci son più trovate in questa storia che in tutto il resto dei fumetti che ho mai letto (ovviamente non è vero, ma si sa come sono, esagero sempre).
Un uragano di invenzioni una più divertente dell’altra, fino ad un triplo finale col botto. E infatti, sta storia è ‘na bomba!

Advertisements
Tagged ,

Zio Paperone e l’ultima avventura

ziopaperoneelultimaavventura

Boom! Da quanto tempo non mi succedeva di gasarmi e di farmi coinvolgere così tanto da una storia Disney io proprio non lo so.
Era da un po’ che ronzavo attorno a questa mini in 4 puntate e l’unica cosa che posso dire a posteriori è: ma che diamine ho aspettato fino ad ora?
Pazzo! PAZZO! PAZZOOO!
Rockerduck, Cuordipietra Famedoro, i Bassotti e Amelia fanno un super team e riescono a mandare sul lastrico Zio Paperone.
E ci riescono.
Il colpo è così duro da fiaccare completamente PdP. È la prima volta (da che mi ricordo) che vediamo la vecchia tuba arresa, giù di tono e rassegnata ad aver perso tutto. Ormai la sua unica prospettiva è quella di aiutare Nonna Papera nella sua fattoria, conducendo una vita modesta.
Fino a che…
E via, che si parte con un’avventura vecchio stampo, che porta il nostro fino alle viscere della terra, a sfidare il concilio delle streghe. E tutto per mostrare la determinazione del papero, che trova la forza necessaria nella consapevolezza di non aver perso tutto, ma di avere ancora la cosa più importante: il supporto della sua famiglia.
Buoni sentimenti senza facili buonismi, Paperone arriva a dimostrare che con tenacia e astuzia si ottiene qualsiasi cosa.
Mi ricorda molto quella storia di Devil che ho letto ultimamente, ma fa veramente venire la pelle d’oca pensare che tutto ciò è in un fumetto Disney.

Tagged ,