Monthly Archives: June 2011

X-Men #3

0

Normale giornata di routine per gli X-men, che trascorrono il tempo allenandosi e provandoci con Jean Grey. Il prof X convoca tutti perchè sente la presenza di un nuovo mutante arrivato in città con il circo (è arrivato il circo! è arrivato il circo!). Manda perciò il suo team di fiducia per convocarlo nella sede segreta degli X-men (e già qui dovrebbe suonare un campanellino d’allarme: hai una sede super segreta piena di segreti e hai le identità che tanto ti sforzi di tenere segrete e ci inviti un estraneo, per giunta dotato di super poteri? ma nelle mani di chi si sono affidati sti poveri ragazzi?).

La ghenga corre a prepararsi (corre perchè il primo che arriva accompagna Jean Grey). E tutti dentro lì si vogliono bombare Jean Grey. E tutti corrono anche perchè alla fine il circo è bello e piace a tutti e finalmente possono vederlo dal vivo e non su Rai 3.
A parte che Bestia si veste proprio come una bestia (non mi stupirei se si mangiasse le caccole). Ma da uno che si fa chiamare così, non ti aspetti neanche chissà cosa.

Il vero problema è Ciclope. Jean Grey gli chiede perchè ha quel muso così lungo. Lui non le risponde, ma dentro di lui sa di essere perdutamente innamorato di lei. Ma deve prima risolvere il suo problema con il suo terribile superpotere. Quello e trovare un altro vestito. Nel giro di 2 vignette si scopre anche che anche il prof X è un bel porco: inserisce la simpatica Marvel Girl nella sua scuola di mutanti perchè anche lui ne è perdutamente innamorato. Però ha quel problemino della sedia a rotelle.

Non mi stupirei se in un futuro scopriamo che ha usato il suo potere mentale per… ehm… concupire la mutante più desiderata (forse anche perchè l’unica).
Alla fine Jean va in macchina con l’Uomo Ghiaccio, che è il più cool di tutti i mutanti (lo so, è una battuta agghiacciante. E anche questo commento lo è).
Comunque, facendola breve: il mutante percepito dal prof X è un cicciobombo cannoniere che ha scelto per sè il virilissimo nome di Blob (che c’entri con Rai 3 anche lui? O forse è solo un fan di Blob Dylan).
Il panzone ha il potere di essere così panzone da non essere scalfitto praticamente da nulla.
I mutanti lo portano al covo segreto (usando Jean Grey per convincerlo -poveretta!-).

3

Lui non ne vuole sapere di unirsi a quella gente lì dal costume ridicolo (e come dargli torto? e non sto parlando solo della giacca di Ciclope) e si dà alla fuga.

Il prof X s i rende conto di essere un pollo pelato e di aver dato in mano a Ciccio Panza l’ubicazione del covo segreto ricco di segreti con contorno di identità segrete. Intima perciò ai suoi uomini di portargli il mutante che gli riserva un simpatico trattamento mentale.
Il panzone buontempone intanto si organizza e prepara un assalto alla sede segreta blabla segreti blabla identità segrete con l’aiuto di tutti i circensi suoi pari.
Bloccano gli X-men e si dirigono dal Prof che non ha ancora terminato l’amplificatore del suo segnale psichico per formattargli le meningi.
Ora, per bloccare Jean Grey (che, ricordiamolo, ha i poteri della telecinesi) l’anno legata e bendata. Il sogno erotico dei nostri mutanti non ci arriva da sola che si può slegare e sbendare usando i suoi poteri (o magari slegare gli altri o liberare il povero Uomo Ghiaccio, messo sotto ad un cerchio di fuoco). Deve aspettare le istruzioni mentali del professore. Mah, forse non è stata addestrata così bene.
Comunque vabbè, i nostri si liberano, fanno il solito casotto, il professore cancella i ricordi a Blob e a tutta la sua acrobatica compagnia e tutto è bene quel che finisce bene.
Advertisements
Tagged ,

Toilet paper

Carta igienica, l’infografica. (via)

 

Tagged

Doctor Who S03E04

Nella New York degli anni 30, finiti i Roaring 20s e in piena Depressione, il Dottore e Martha contemplano la miseria della popolazione impoverita. Un Salomon salomonico (spezziamo a metà il pane invece di tagliare a metà i bambini) è il leader di questa sorta  di campo profughi da cui spariscono le persone. Gli uomini sono dei maiali! Non è una generica affermazione di una ragazza violata e abbandonata, ma la causa delle sparizioni. Ma si sa, dietro a questi antroposuini (uno si comporta come il fantasma dell’opera!), ci deve essere qualcuno. E quel qualcuno sono, come sempre, i Dalek. Stanno combinando qualcosa (come al solito). In più, il capo Dalek prova una fusione con un essere umano. E il Dottore deve affrontare il Dalek umano. Hangover!

Tagged ,

Doctor Who S03E03

Il Dottore contro il traffico! Il Dottore e Martha arrivano a New New New (ecc.) New York, Martha viene rapita e imbottigliata nel traffico, dei granchi giganti minacciano i veicoli, c’è lo smog. Più il ritorno del Faccione di Boe (con relativa fine e disvelo di un sibillino segreto) e delle maledette suore gatto. Ah, una donna con un uomo gatto ha dato alla luce dei gattini.
Plauso agli autori per aver reso tutto sommato piacevole una puntata dalle premesse completamente assurde.

Tagged ,

X-Men #2

X-men_vol_1_2

Nuovi pericoli per il mondo. Un criminale (da arrestare almeno per amore del buon gusto, visto che è agghindato con un materasso e un colletto che mette bene in evidenza la pelata) ruba una banca e pubblicizza i suoi poteri mutanti. Si chiama Vanisher e ha il potere si… svanire (per essere precisi, di teletrasportarsi istantaneamente, anche se Instant Teletransporter non funziona molto come nome di battaglia).

In 2 parole, questo malvivente che ha il nome come quello di un detersivo rapina una banca scortato da dei poliziotti che, ingenui loro, pensano di catturarlo. Poi ruba dei piani supersegreti e chiede un mega riscatto. 
Per farne che, non si capisce, visto che tutto quello che vuole lo può tranquillamente rubare e poi sparire. Ma sai com’è, l’ambizione, il fascino di un conto in banca extrafornito.
800px-x-men_vol_1_2_page_--_va
Mette insieme una gang con delle brutte facce (non solo nel senso di facce criminali), tra cui ce n’è uno particolarmente sveglio che per leccare il culo gli offre un cestino di frutta (oddio, un cestino di frutta! ehi, re dei criminali, volevo starti simpatico. ero indeciso se portarti una bozza di whisky, con sigari e giovani prostitute, ma alla fine ho pensato di lasciarmi completamente andare agli eccessi e di portarti un cestino di frutta).
Al momento di andare a ritirare il riscatto, i mutanti fanno un mazzo tanto alla banda, composta ovviamente di fifoni, imbecilli e incapaci.
Abbastanza un classico, alla fine il campione da battere è Capitan Detergente per Macchie Ostinate. 
I nostri giovini ed inesperti mutanti si fanno prendere in giro e invece di far finire il fumetto in un modo abbastanza classico (ehi, alla fine i mutanti sono una squadra contro uno, basta solo prenderlo alle spalle con un colpo per stordirlo, senza nemmeno tirar fuori la storia che i duri allenamenti di tutti quanti li han resi più veloci della volontà del Nemico dello Sporco), arriva un colpo di genio. Il piano segreto del professor Xavier. Semplice e devastante. Con i suoi poteri psichici prende la mente del Terrore dell’Unto, la accartoccia, ci sputa sopra, ci si pulisce piedi e culo (non in quest’ordine) e, in buona sostanza, dimostrando nessun rispetto per l’altrui persona, lo rende un completo mentecatto.
Bene, con questo la saga degli Xmen si può chiudere: ogni cattivo malvagio mutante antipatico che fa qualcosa di male, tacchète, arriva prof X e questo non si ricorda nemmeno più come allacciarsi le scarpe (anche se vedendo i costumi dei mutanti sembra che ben pochi possiedano questa arte).
Non h’hai lasciato il posto sull’autobus? Plop, ora faticherai anche solo a soffiarti il naso.
Parli al cellulare al cinema? Puff, ti faccio scordare di respirare.
Prendi in giro il più grande telepate del mondo per il suo lieve handicap motorio? Splash (perdono, avevo finito le onomatopee credibili), ti ipnotizzo e ti faccio credere di essere un cocker.

Bau, bau, bau.
Tagged ,

X-Men #1

X-men_vol_1_1

Il professor Xavier introduce Jean Grey/Marvel Girl a questo gruppo di adolescenti scavezzacollo esaltati dotati di superpoteri, che passa il tempo ad esercitarsi nella Stanza del Pericolo (una stanza con… ehm… molti pericoli). I membri di questa squadra sono Cyclops, Beast, Angel e Iceman. Casualmente, proprio all'arrivo di Marvel Girl, Magneto entra in una base militare e ne prende il controllo. I suoi poteri magnetici gli permettono di fare pressochè qualsiasi cosa.
Il vecchio professor X, che comunica quasi esclusivamente per via telepatica e i cui poteri gli permettono di mettersi in contatto praticamente con chiunque sul pianeta (abbassandogli notevolmente le spese telefoniche), convoca i ragazzi e gli rivela una cosa che ha dell'incredibile: lui è il telepate più fico di tutti, ma il fatto che sia su una sedia a rotelle gli rende difficile anche andare in bagno da solo, altro che andare a combattere i cattivoni. Per questo ha addestrato queste giovani speranze mutanti, per dar loro una casa, conforto e la possibilità di imparare a convivere con i propri poteri, ma anche per mazzuolare il male.
Il male in questo caso è Magneto.
I baldi giovani vanno in missione, pata-pim, pata-pum, evitano spargimenti di sangue e fanno scappare Magneto, che in poche vignette già si rivela un osso duro (ho la vaga sensazione che i mutanti lo incontreranno ancora…).
E così, nel giro di un numero prolisso come solo un fumetto d'altri tempi, facciamo la conoscenza di alcune delle presenze fisse di tutta la serie, di Magneto e di Jean Grey, che a tanti farà perdere la testa.
Tagged ,

Quote of the day

"You have such a smooth cock!"
"Yours would be too… if you were a man."

RTFM

Mao_rtfm_vectorize_by_cmenghi
Tagged